Sempre informati con la nostra newsletter

Str. Picenin, 10
39030 La Villa in Badia (BZ)

Email: info@scuolascilavilla.it
Tel. 0471 847 258
Fax: 0471 845 970
P. IVA: IT00251990214

Orario d'apertura
Lunedì-Domenica: 8:00 - 18:30
Clicca QUI per chiudere la slideshow
Scuola Sci / I nostri atleti

Marcello VARALLO,


nato a Milano l'08.10.1947:

Marcello Varallo inizia la sua carriera sportiva durante l'arruolamento nella guardia di finanza. Dopo 2 anni inizia la sua ascesa, gareggiando dal 1967 al 1974 per la squadra nazionale, dove lascia una lunga lista di ottimi risultati.

Nel 1970 il 5. posto in occasione del campionato mondiale in Val Gardena, l'anno successivo vince la gara preolimpionica a Sapporo in Giappone. Nel 1972 Marcello Varallo partecipa alle Olimpiadi e si piazza al 10. posto. È questa la sua stagione migliore, dove in Coppa del Mondo arriva 3. in Val d'Isere, 4. a Kitzbühel e ben 2 volte secondo a Garmisch Partenkirchen alle spalle di Colombin, confermandosi così come migliore discesista Azzurro. Nel 1973 raggiunge il 3. posto nel World Cup Championship, dopo Colombin e Russi.

Il suo ricordo più bello? "La premiazione della preolimpionica di Sapporo, dove in mezzo ad uno stadio mi guardavano circa centomila giapponesi e tutti mi applaudivano. Poi si è alzato il tricolore, hanno suonato le note del nostro inno e mi sono proprio commosso."

Marcello Varallo, titolare e gestore dell'Hotel Ladinia di La Villa, è dal 1980 organizzatore della famosa gara di Coppa del Mondo in Alta Badia e da diversi anni presidente dell'Associazione Turistica di Badia.

Edoardo AGREITER,


nato a Badia il 25.08.1936:

Già nel 1958, Edoardo Agreiter, che gareggiava per le Fiamme Gialle di Predazzo, si piazza al 1. posto nella discesa di 3. categoria ai Campionati Italiani Assoluti.

Ma è l'anno successivo che Edoardo Agreiter passa alla storia: in occasione del Gran Premio Alma al Sestriere fa registrare il record mondiale di velocità del "Chilometro Lanciato", davanti a Zeno Colò: 160, 765 km/h.

L'anno successivo egli migliora ancora una volta il record di velocità, portandolo a 173 km/h. Dal 1960 al 1963 gareggia per la squadra nazionale: alla Tre-Tre di Madonna di Campiglio si piazza nei primi 5 e nelle gare nazionali si qualifica nei primi dieci.

Nel 1960 Edoardo Agreiter ottenendo la tessera Fisi, entra a fare parte del Gruppo Probabili Olimpici di Squaw Valley
ed è autorizzato a fregiarsi del distintivo "P.O".